Eliminare lo stress? “è una cagata pazzesca”

Ho letto da qualche parte che qualcuno per attirare persone verso i suoi servizi propagandava “una vita senza stress!” Come direbbe Fantozzi: è una “cagata pazzesca!”
È impossibile eliminare lo stress, o almeno, è possibile solo se la persona muore.
Lo stress è l’essenza della vita, è l’energia del fare: Senza lo stress non saremo vivi, non potremo agire nella nostra vita, non potremo essere attivi, non potremo, arrabbiarci, piangere, gioire, eccitarci, emozionarci…. L’adrenalina dell’eccitazione nasce dall’energia dello stress, il benessere delle emozioni nasce dall’energia dello stress, le endorfine vengono generate quando siamo in questo stato di attività…
Si! Perché nel momento in cui generiamo questa energia la generiamo per l’azione, è un pensiero che la nostra mente trasforma in immagine, ed il nostro nucleo operativo, il nostro fisico, proiettato a rendere realtà quell’immagine, la trasforma poi in azione, in fatti concreti.eliminare lo stress
Quindi ben venga una vita con lo stress….
Quello positivo naturalmente!
Quello negativo invece va gestito, va scaricato, recuperato.
Purtroppo e menomale lo generiamo anche in assenza di azione attraverso la nostra immaginazione. C’è stress bloccato da immagini del passato (ricordi negativi), oppure troppo proiettate nel futuro (preoccupazioni), oppure immagini di situazioni che lo alimentano (rancore, risentimento) La cosa da fare, il processo da mettere in atto, è cominciare a gestire le nostre immagini interiori, è ricominciare a giocare con la nostra fantasia per modificare i nostri stati d’animo attraverso le nostre immagini e sostituire quelle distruttive con quelle propositive.
Se lasciamo che il nostro sabotatore interno prenda il sopravvento e gestisca le nostre immagini, per noi, lo stress, la farà da padrone alimentando tensioni che esploderanno in maniera inadeguata in qualsiasi momento, in disturbi psicosomatici, in malesseri generali, in stati di irrequietezza latente destinata a manifestarsi, in maniera inappropriata, in qualsiasi momento.eliminare lo stress

Liberandolo potremo utilizzarlo per tutto ciò che vorremmo fare e per liberarlo possiamo usare varie tecniche …
Una è quella della sostituzione… Ora…
Chiudete gli occhi e provate ad immaginare una situazione che vi genera tensione, cambiatene i colori, le dimensioni e le forme, ridimensionatela, trasformatela, modificate le percezioni, i suoni, gli odori e…ora…  sostituitela, pian, piano con una situazione positiva del passato, oppure costruitevene una nuova, dategli colore, luce, rendetela emotivamente accattivante e appena cominciate  a sentire, percepire e vedere la vostra emozione crescere, sentite come ora l’energia rifluisce in tutto il vostro corpo, come vi sentite pronti all’azione, per qualsiasi cosa ora vogliate fare.eliminare lo stress
Pensate a quelle piccole cose che è tanto che avete in sospeso, quell’angolo di casa da mettere a posto, quella telefonata che è tanto che rimandate… quelle piccole cose che è tanto tempo che avete in sospeso… fatene una subito e poi ascoltatevi e vedete, percepite e sentite come state ora! A volte basta poco per cambiare una giornata, una immagine diversa porta uno stato d’animo diverso…
Vuoi  contattarmi per un percorso personalizzato per rendere lo stress un’arma efficace o per comprendere come iniziare a fartelo amico? Clicca qui e chiedimi  subito un incontro gratuito!

Hai fatto la tua scelta? Guarda la risposta!

 

LA TUA CARATTERISTICA DI FONDO E IL TUO ATTEGGIAMENTO VERSO LA VITA

Combinazioni 
colori
Sentimento
di fondo
Atteggiamento
prevalente
Eccesso Carenza
Costante
12
Calmo e
Stabile
Contentezza e
Autostima
Viziarsi
Sovrastima di sé,
Autoritarismo
 
Scontentezza, Insoddisfazione, irrequietezza
Paura di non valere
Timore, evitamento
Variabile
34
Attivo e
Aperto
Fiducia in se stesso e
Libertà interiore
Auto ammirazione
Brama
Fuga da sé, Evasività
Autocommiserazione  
Auto coercizione
Preoccupazione
Ricettivo
14
Calmo e
Aperto
Contentezza e
Libertà interiore
Viziarsi
Fuga da sé, Evasività
Scontentezza,
Insoddisfazione, irrequietezza
Auto coercizione,
Preoccupazione
Direttivo
23
Attivo e
Stabile
Fiducia in se stesso e
Autostima
Auto ammirazione,
Brama, Sovrastima di sé,
Autoritarismo
Autocommiserazione,
Paura di non valere,
Timore, evitamento
Integrativo
13
Calmo e
Attivo
Contentezza e
Fiducia in se stesso
Viziarsi  
Auto ammirazione Brama
Scontentezza,
Insoddisfazione, irrequietezza
Autocommiserazione
Separativo
24
Aperto e
Stabile
Libertà interiore e
Autostima
Fuga da sé,
Evasività
Sovrastima di sé,
Autoritarismo
Auto coercizione,
Preoccupazione,
Paura di non valere,
Timore, evitamento

COMUNICARE PER MIGLIORARE


Come
gestire lo stress attraverso la comunicazione

Se comunicare significa “mettere in comune”, comunicazione significa farlo attraverso l’azione.

Sei interessato  ad una esperienza nella quale nessuno vorrà conoscere i tuoi problemi ma nella quale  acquisirai strumenti per risolverli?

sei interessato a tecniche che non hanno bisogno di abiti, strutture, materiali, tempi particolari ma che tu puoi fare come e quando vuoi, nei tempi e nei modi che ti sono più congeniali?

Sei interessato a tecniche che ti aiutano a tenere sotto controllo e a gestire le situazioni stressanti e nello stesso tempo ti facciano sentire tranquillo e padrone delle situazioni?

Sei interessato a conoscere modalità che possono farti sentire il “protagonista” della tua Quotidianità?

se la tua risposta è SI!

I S C R I V I T I! 

In questa esperienza:

– Verifichi il TUO modo di comunicare.

– Condividi strumenti per modificare in maniera autonoma queste TUE modalità in modo da renderle più efficaci e produttive per migliorare la TUA qualità di vita nel quotidiano.

– Comprendi cosa è lo stress, come “fartelo amico” e come gestire al meglio questa energia in maniera positiva.

– Doterai la TUA cassetta degli attrezzi di strumenti di utilizzo immediato per migliorare i TUOI stati d’animo improduttivi per renderli produttivi ed efficaci.

il corso, raggiunto il numero minimo di 10 iscritti ed un massimo di 14, per poter fare al meglio questa esperienza, in modo che ognuno abbia a disposizione un adeguato spazio personale di apprendimento, si svolge in due fine settimana così articolati:

la prima giornata per acquisire le prime basi e le prime tecniche, nella quale, immediatamente dopo alcuni spunti teorici, metterai in pratica da subito quanto appreso

un periodo di tempo di una settimana nel quale porti in operativo le tecniche apprese

ed una seconda giornata, alla fine della settimana, per verificare cosa fatto e apportare gli opportuni aggiustamenti e acquisire nuove tecniche per migliorare la quotidianità.

 

mandami una @mail attraverso questo sito oppure chiama al 348 8243749

 

 

LA MAGIA DELLE IMMAGINI

L A   M A G I A   D E L L E  I M M A G I N I 
(comunicazione e immagini)

camino magia

 IMMAGINARE= IN ME MAGO AGERE = in me il mago agisce

Girovagando su internet ho trovato queste parole che secondo il mio parere hanno, dentro di sé, un significato di profonda verità!
Le immagini nascono dentro di noi, sono parte di noi!   Sono la magia che ci riporta ad essere bambini, a curare e a guarire e a potenziare i nostri stati d’animo.

Sono alla base della nostra comunicazione interiore; tutto quello che pensiamo, sentiamo e di conseguenza facciamo è determinato dalla qualità delle immagini che veicoliamo dentro di noi.

Ogni immagine, che sia un ricordo del passato o una proiezione del futuro, è vissuta dalla nostra parte interiore come se fossimo proprio lì in quel momento,  è viva, è piena di azione, di emozioni, di sentimenti: appunto è Magia.

Riscoprire questa Magia delle immagini ci riporta ad essere più liberi, meno adulti e più “bambini”….. quante volte un bambino ha immaginato di diventare il supereroe intervenuto a risolvere una situazione… per poterne sopportare il contesto; oppure ha “vissuto” attraverso l’immaginazione il sogno reale di: “cosa farò da grande!”.

È l’immagine che abbiamo della nostra vita che determina i nostri stati d’animo quindi le nostre azioni e quindi i nostri risultati.

Se a qualcuno chiedete di immaginare un albero vi trasmetterà la sua immagine di albero; senz’altro diversa della vostra e se lo chiedete ad una platea più numerosa ognuno vi parlerà del suo albero in una maniera diversa rispetto a chi ha parlato precedentemente, perché ognuno ne ha una visione personale: un platano piuttosto che una quercia o un ciliegio, grande, grosso, con foglie o senza, più o meno verde, con colorazioni diverse, ecc……

Questo è il “problema” della comunicazione: dietro ad ogni parola c’è una interpretazione soggettiva di chi la riceve che spesso è diversa da chi la trasmette.

Il comunicatore ideale è colui che riesce a trasmettere, nella maniera più fedele possibile, l’immagine che ha dentro di se al suo interlocutore e per immagine intendo, non solo una fredda diapositiva, ma emozioni, sentimenti e sensazioni legate ad essa, Quindi

Far vivere all’altro ciò di cui sto parlando.

 Immagine

Nei miei corsi, consulenze o affiancamenti sull’arte di parlare in pubblico(Public Speaking)  aiuto le persone a trovare il loro modo di trasmettere le loro immagini attraverso una comunicazione chiara,  empatica ed emotiva al tempo stesso.

 La mia attività di Coach, che sia focalizzata allo sport, al business o life è quello di aiutare il coachee a comprendere queste “sue” immagini ed individuare assieme una strategia che lo aiuti a modificarle  per trasformarle in azione per produrre un cambiamento su un proprio comportamento da improduttivo a produttivo; oppure ad aiutarlo a consapevolizzare, potenziare e migliorare quelle azioni e comportamenti produttivi già in uso o a vivere anticipatamente un obiettivo per poterlo rendere più chiaro e vivido e quindi raggiungibile ….

 liberando la Magia che è dentro di noi con lo strumento dell’immaginazione.
  Immagine2

Le immagini nascono dentro di noi, son parte di noi, sono le specchio del nostro vissuto e di come vediamo la vita. Proprio per questo ascoltarle, viverle, interpretarle attiva un processo di conoscenza interiore attraverso il linguaggio principe della nostra comunicazione intra-personale che son proprio le immagini.

Con questo processo Magico di modifica delle immagini interiori, legate strettamente agli stati d’animo, è possibile modificare anche le azioni, quindi i comportamenti e di conseguenza i risultati, alzando il livello di qualità della nostra vita rendendola Magica e soprattutto nostra.Immagine 4

 

 

ATTEGGIAMENTO MENTALE e OBBIETTIVI: Le Immagini che Aiutano

Atteggiamento-mentale-e-obiettivi-Franco-Campomori-Life-Business-Coach-568x275

Lasciati guidare e … immagina un limone, uno di quei bei limoni gialli che al solo toccarlo ti si ungono le dita perché rilascia l’olio essenziale da quanto è maturo.
Prova ad annusarlo … immagina di prendere un coltello ed ora taglialo a metà, e mentre lo fai senti quel rumore inconfondibile della scorza dura del limone che quasi scricchiola mentre la tagli, il tuo naso è ora colpito da quell’aroma pungente e inconfondibile del succo del limone e riesci anche a vedere nitidamente le sezioni degli spicchi e quel bel colore che non è né giallo né verde.  Adesso afferrane una metà, portalo alla bocca e … mordilo … che sensazione stai provando? … Ti è aumentata la salivazione?….  Bene!

Cosa ti dice tutto ciò?

Che il canale di base della comunicazione intra-personale è quello del linguaggio delle immagini e che il potere delle immagini è quello di mettere in moto anche la nostra fisiologia, la nostra parte fisica: cioè la nostra azione.
La nostra parte mentale trasmette un’immagine (il pensiero) alla nostra parte operativa, che mette in campo tutte le risorse e le strategie necessarie per trasformarla nel suo equivalente fisico reale.
La nostra parte operativa è addestrata per concretizzare nella realtà le immagini che la parte mentale direttiva le invia.
È per questo che diventa di fondamentale importanza il nostro atteggiamento mentale, perché questo genera pensieri che si trasformano in immagini, che a loro volta si trasformano in azioni nella realtà.
Quando affrontiamo la quotidianità, uno dei processi basilari è la nostra capacità di accettare la realtà. Fatto questo passaggio, possiamo intraprendere due vie: concentrarci sul problema o focalizzarci sulle soluzioni.
L’atteggiamento mentale diventa quindi basilare perché determina la successiva azione e quindi il risultato.
Infatti non basta accettare la realtà, perché, spesso, non teniamo conto del linguaggio delle immagini che la nostra parte direttiva usa per dialogare con la nostra parte operativa, è ed qui che si inceppa l’ingranaggio.
Quando si parla di atteggiamento mentale positivo, non si parla di un’astrazione filosofica, non è una questione di bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto o una elucubrazione da new age. Si parla di un processo tecnico e molto efficace, un processo tecnico che determina quello che siamo:

Noi diventiamo quello che pensiamo (immaginiamo)

di diventare

La nostra realizzazione personale passa attraverso la capacità mentale di accettare la realtà e di concentrarci sulle soluzioni, e questo mette in moto la nostra fisiologia e quindi la nostra azione verso il risultato desiderato.
Molte volte sappiamo benissimo cosa “non” vogliamo ed abbiamo invece difficoltà a sapere cosa vogliamo: “non” vogliamo più quel lavoro, “non” sopportiamo più quella situazione, “non” vogliamo più essere timidi, “non” vogliamo più essere aggressivi ecc.Senza tenere conto del NON, (perchè non si può trasformarlo in una immagine, essendo una negazione priva di significato) la nostra parte operativa trasforma tutti questi pensieri in immagini, quindi in azioni, realizzando o rafforzando ciò che non desideriamo.
Diventa così  decisivo focalizzarsi su cosa vogliamo: infatti in virtù del processo precedente, focalizzare la nostra attenzione, i nostri pensieri su “COSA NON VOGLIO” rafforza il problema, mentre indirizzare la nostra mente su “COSA VOGLIO” dirige le azioni personali verso il suo raggiungimento.

emozioni

 È così che il miracolo si compie: 

quando mettiamo più energia nei nostri sogni,

che nelle nostre paure!

 L’energia è nelle nostre emozioni!

L’attività del Mental Coach è aiutare le persone ad indirizzare le loro emozioni in maniera mirata verso il raggiungimento dei loro obiettivi: sul “COSA VOGLIO”, aiutarle a dare un cambio di indirizzo ai loro pensieri e quindi alle loro immagini interiori, per incanalare le energie e le emozioni verso quello che vogliono ottenere nella loro vita.  

Da molti anni aiuto individui e gruppi a focalizzare l’attenzione su cosa vogliono e desiderano veramente. Scopri qualcosa di più su di me.

MENTAL – COACH Risorse Qualità ed Autostima

Anni fa un amico, mentre parlavamo di autostima, mi ha fatto questa domanda: “quali sono le persone che più si avvicinano alla perfezione?” All’epoca non seppi rispondere: ”i bambini” mi disse “nei primi giorni di vita”. Sono energia alla stato puro e lo sai perché anche se sei teso o arrabbiato quando li prendi in braccio, che sia tuo figlio o il figlio di qualche amico, ti basta guardarli negli occhi perché tutto si calmi e tutte le tensioni si sgonfino?”

Perché quegli occhi sono lo specchio delle tue qualità, della tua energia, delle tue potenzialità. Tutte le tue qualità che sono ancora dentro di te e che aspettano solo di essere espresse.

Poi crescendo il mondo degli adulti si industria a farci dimenticare del nostro coraggio, della nostra determinazione, della nostra capacità di decidere, di tutte le nostre risorse e qualità interiori che si esprimono attraverso l’espressione più alta di noi, quando perseguiamo obiettivi che sentiamo nostre: l’entu-siasmo (la Divinità dentro di noi)

Si perché tutte  queste risorse e qualità sono dentro ognuno di noi, non solo in alcuni ma in ognuno.

Le abbiamo usate spesso e spesso senza rendercene conto per raggiungere tutti i nostri obiettivi, le abbiamo messe in campo e sovente lo abbiamo fatto inconsapevolmente e quindi è come se non le avessimo. Quando succede non ci rendiamo conto che le nostre risorse sono molto più numerose, molto più efficaci, molto più positive di quello che pensiamo. RISORSE 1Quindi è come non averle…….

E se pensiamo di non averle, non importa quante ne abbiamo, se non sappiamo come usarle non saranno mai abbastanza.

Ma quando cominciamo a rendercene conto, quando ne diventiamo coscienti, nel momento in cui le usiamo e cominciamo ad identificarle, diventano il nostro valore(Auto-Stima), diventano le colonne portanti della nostra struttura, ed usabili in tutte le situazioni perché elastiche e robusteLa capacità del facilitatore, del Mental-Coach è proprio quella di far ri-scoprire le qualità che già sono dentro ognuno di noi, di aiutare le persone a rendersi conto di quando vengono usate consapevolmente e che sono misurabili solo con la capacità di ottenere i risultati voluti, spesso confondendoli con questi. Noi non siamo i nostri risultati, noi siamo la capacità di ottenerli. Il Mental-Coach ha la possibilità di aiutare le persone a fare questo lavoro di consapevolezza affinché le persone con le quali viene in contatto possano acquisire

scala verso il cielola capacità e la percezione di sapere che con le risorse e le qualità a loro disposizione possono costruire una “scala” concreta che li porterà verso il loro successo personale.

Il compito del Mental-Coach è di credere fermamente che ognuno ce la possa fare, di aiutare le persone a trovare i loro processi, i loro metodi e i loro perché verso la loro realizzazione personale, che sia sportiva, lavorativa o personale poco importa, questo aiuto e condivisione il Coach li focalizza verso la crescita dell’unico strumento in grado di cambiare le loro vite:”LORO STESSI”.

Approfondisci l’argomento mandandomi un commento o esprimendo una tua impressione